Ordinanza Sindacale raccolta RSU nel Centro Storico

Dettagli

ImageEmanata dal Sindaco Antonio Vaglio l'Ordinanza n. 319 - Prot. N. 45544 del 13.11.2007 che disciplina le modalità del servizio di racolta dei rifiuti solidi urbani nel centro storico di Nardò.

Nel centro storico è stato introdotto in via sperimentale un sistema di raccolta porta a porta di tutte le frazioni dei rifiuti. Questo ha permesso l'eliminazione di tutti i contenitori strdali, ma rende necessario che i cittadini rispettino le modalità di conferimento, al fine di evitare la permanenza in strada dei rifiuti.

Per questo, superata la fase sperimentale di introduzione del servizio, si è resa necessario regolamentare le modalità di raccolta con apposita ordinanza, anche al fine di avviare  i dovuti controlli.

Questo è il testo integrale dell'Ordinanza: 

Ordinanza n. 319 - Prot. N. 45544

IL SINDACO

  • Visto l’art. 198 del Decreto Lgs. 03/04/2006 n°152 che attribuisce ai Comuni le competenze in materia di gestione di rifiuti;
  • Visto l’art. 192 del Decreto Lgs. 03/04/2006 n° 152 il quale prescrive che “l’abbandono e il deposito incontrollati di rifiuti sul suolo sono vietati”;
  • Visti gli art. 255 e 256 del Decreto Lgs. 03/04/2006 n° 152 i quali dispongono il sistema sanzionatorio in caso di violazione del divieto di abbandono;
  • Considerato che il Piano Finanziario Comunale 2006, al fine di incrementare la raccolta differenziata e migliorare l’aspetto estetico di vie e piazze con l’eliminazione dei cassonetti stradali, ha introdotto per il centro storico una nuova organizzazione del servizio di raccolta di rifiuti prevedendo il ritiro porta a porta di tutte le frazioni di rifiuto in giorni ed orari stabiliti;
  • Dato atto che tali obiettivi sono in parte vanificati dal mancato rispetto di orari e giorni di raccolta da parte di alcuni utenti, ancorchè sia stata effettuata un’attenta e capillare campagna di informazione porta a porta con consegna di depliant esplicativi, contenitori e buste per il ritiro differenziato delle frazioni di rifiuto;
  • Considerato che l’abbandono incontrollato al di fuori dei giorni ed orari stabiliti costituisce non solo un problema estetico ed ambientale ma anche un pericolo per l’incolumità e salute dei cittadini;
  • Ritenuto pertanto necessario regolamentare la materia con specifica ordinanza, al fine di eliminare i predetti inconvenienti;
  • In virtù dei poteri conferiti al Sindaco in materia di tutela della salute pubblica e della pubblica incolumità nelle sue funzioni di Ufficiale di Governo;  

ORDINA

Tutti gli utenti domestici e non domestici residenti nel centro storico hanno l’obbligo di depositare i rifiuti differenziati all’esterno delle proprie abitazioni secondo le seguenti modalità:

  • Deposito Rifiuti umidi e secco non riciclabile: Lunedì, Martedì, Giovedì e Sabato – dalle ore 07.30 alle 10.00 in busta chiusa di colore nero
  • Deposito Plastica: Venerdì – entro ore 13.30 in busta chiusa di colore arancio
  • Deposito Carta: Venerdì – entro ore 13.30 in busta chiusa di colore giallo
  • Deposito Vetro: Venerdì – entro ore 13.30 in apposito contenitore di colore verde (con cadenza quindicinale)

 E’ assolutamente vietato abbandonare e depositare rifiuti di qualsiasi genere nelle vie del centro storico fuori dagli orari sopra indicati.

AVVERTE

Che i trasgressori saranno puniti, come disposto dall’art. 255 del Decreto Lgs. 03/04/2006 n° 152, con sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di euro 105,00 ad un massimo di euro 620,00 ed in caso di rifiuti non pericolosi e non ingombranti da un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 155,00.

Fatta salva l’applicazione delle sanzioni di cui all’art. 255 del Decreto Lgs. 03/04/2006 n° 152, il mancato rispetto del presente provvedimento comporterà l’applicazione delle sanzioni civili e penali previste dalla legislazione vigente in materia.

DISPONE

Il Corpo di Polizia Municipale e le altre Forze di Polizia sono incaricati del controllo e della vigilanza per il corretto deposito dei rifiuti.

La presente ordinanza viene resa pubblica ai cittadini tramite avvisi pubblici, affissione all’Albo pretorio del Comune e sito internet del Comune (www.comune.nardo.le.it).

In osservanza dell’art. 3 comma 4° della legge 241/1990, avverso il presente provvedimento si potrà presentare ricorso presso il Tribunale Amministrativo Regionale entro 60 gg. o in alternativa al Presidente della Repubblica entro 120 gg. dalla data di notificazione del presente atto.

l presente provvedimento si trasmette all’Albo Pretorio del Comune per la sua affissione e per le relative competenze a:

  • Comando Polizia Municipale – piazza Umberto I, 11 – 0833/572116
  • Comando Carabinieri – via Rubichi – Tel. 112 – 0833/871010
  • Commissariato Polizia di Stato – via Duca degli Abbruzzi, 27 – Tel. 113 - 0833/870211

Dalla Residenza Municipale addì 13 Novembre 2007

IL SINDACO
Dott. ANTONIO VAGLIO
   
© Settore Urbanistica e Ambiente - Template ALLROUNDER
..28.06.2017.. 11